BIOGRAFIA

Download PDF

10BIOGRAFIA

Nicolò D’Alessandro nasce a Tripoli (Libia) da genitori siciliani nel 1944. Vive a Palermo. Partecipa alla vita artistica italiana dal 1961 esponendo per invito a numerose collettive nazionali ed internazionali in Italia e all’estero. Ha firmato scene e costumi di spettacoli teatrali. Collabora come direttore artistico per alcune case editrici. Svolge un’intensa attività grafica curando oltre cento libri con copertine e disegni, più di ottanta impaginazioni e numerosi manifesti. Si é sempre interessato parallelamente di ricerca estetica, contribuendo con scritti critici. Numerosi disegni sono stati pubblicati in riviste, giornali e libri in Italia e in molti altri paesi. Dal 1963 ha tenuto centodieci mostre personali, oltre duecento collettive su inviti di gallerie, enti ed istituzioni culturali, in Italia e all’estero, Si citano le più significative: Nel 1980, a Palermo, l’Opera Universitaria ospita “La Nave dei Folli” e nel 1981 l’Accademia BB.AA. della stessa città propone l’opera grafica dal 1973 al 1980; a New York nel 1985 e al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite nel 1992; alla Nuova Galleria Tretjakov di Mosca nel 1988; al Museo della letteratura Ceca di Praga nel 1990; a Palacio de Abrantes a Madrid nel 1997; a Rimini nel 1999; a San Giorgio dei Genovesi voluta dalla Città di Palermo nel 2001; alla Galleria Comunale di Arte Moderna a Piombino nel 2002; alla Galleria d’Arte Moderna alle Ciminiere di Catania nel 2003, al Museo Mandralisca di Cefalù (2003); a Varsavia nel 2005, a Tunisi nel 2010, al Castello di Bratislava nel 2011. E’ autore del disegno più lungo del mondo, a china e china colorata: La Valle dell’Apocalisse (metri 83,50 x metri 1,50), iniziato il 6 novembre 1989 ed esposto in anteprima assoluta a Racalmuto (1991). L’opera definitiva é stata esposta in anteprima mondiale a New York (1992). Ampio consenso critico ed artistico suscitano le mostre personali di Bucarest (1981) e Budapest, Amsterdam (1982) ed ancora quelle di Belgrado, Zagabria (1983); New York (1985); Mosca (1988); Praga (1989); Presov, Novj Jicin, Radhostém, Plzen, Pisek, Humenné (1990); Brno, Kosice, Benejov u Pray, Bratislava (1991); New York (1992); Palermo (1996); Tichy, Olkutz, Madrid, Cracovia (1997); Rimini (1999); Palermo (2001); Piombino (2002); Catania, Cefalù (2003); Palermo (2003), Trapani, Varsavia (2005), Cosenza (2009); Adragna, Sambuca di Sicilia, Palermo (2009), Tunisi, Bagheria (2010), Bratislava, Trnava (2011), Mazara del Vallo (2012), Palermo (2012). Vastissima la bibliografia. Molto é stato scritto sul suo lavoro in Italia e all’estero.

Nel 2009 si svolge, a cura di Vincenzo Sciamè una grande collettiva dal titolo Amicizia nell’arte, (120 artisti dedicano un lavoro a Nicolò D’Alessandro per amicizia) all’Orto Botanico di Palermo e successivamente la mostra è trasferita al Castello Ursino a Catania.